Calcolo potenza richiesta acqua calda sanitaria

Come viene calcolata la potenza richiesta per produrre acqua calda sanitaria.

Il calcolo viene effettuato con inserimento diretto di dati

Facciamo un esempio

Abbiamo un semplice scaldabagno da 80 litri:

la temperatura dell’acqua in ingresso è di 12°C;

la temperatura media dell’acqua all’interno dello scaldabagno deve essere di 65°C;

la dispersione termica dello stesso è pari al 10% del calore prodotto.

Prendendo in considerazione un tempo di preriscaldamento pari a 3.5 ore, la potenza termica richiesta (resistenza elettrica o serpentina acqua calda) sarà pari a 1.5 kW (prova effettuata con i dati reali di uno scaldabagno con resistenza elettrica commerciale).

Per un tempo di preriscaldamento inferiore, la potenza termica richiesta aumenterà in proporzione.

Ad esempio se il tempo del preriscaldamento lo si vuole ridotto a 2 ore, la potenza termica richiesta, dovrà essere pari a 2.7 kW.

Tempi di preriscaldamento superiori, pur abbassando notevolmente la potenza termica richiesta, potrebbero rendere antieconomico il sistema a causa della predominanza della dispersione termica in gioco.

Guarda gli altri programmi gratuiti offerti da itieffe ▼

error: Content is protected !!