Calore di ventilazione – calcolatore

Calore di ventilazione – calcolatore

Calore necessario da dare all’aria immessa per riscaldare un ambiente. Dispersioni calcolabili in varie unità di misura

Il calcolo del calore di ventilazione è un aspetto critico nell’ambito dell’ingegneria termica e nella progettazione di sistemi di riscaldamento e ventilazione. Comprendere e calcolare il calore di ventilazione è fondamentale per garantire il comfort termico e l’efficienza energetica negli edifici e in una vasta gamma di applicazioni industriali.

Il riscaldamento di un ambiente richiede una quantità specifica di energia termica, che può variare notevolmente in base a fattori come la dimensione dell’ambiente, le condizioni climatiche esterne e quelle che si vogliono dare all’ambiente interno. Il calcolo accurato del calore di ventilazione è essenziale per dimensionare correttamente i sistemi, determinare i requisiti di riscaldamento, e ottimizzare il consumo energetico.

Questo programma è stato sviluppato da Itieffe con l’obiettivo di fornire agli utenti una comprensione completa dei concetti di base e delle metodologie necessarie per calcolare questo calore in diversi contesti. Esploreremo gli aspetti teorici fondamentali, le formule e gli strumenti pratici utilizzati nell’ingegneria termica. Inoltre, impareremo come considerare le variabili specifiche di ciascun caso, come la temperatura esterna e la quantità d’aria necessaria.

La padronanza di questo calcolo non solo è essenziale per i professionisti, ma può anche essere un valore aggiunto per architetti, ingegneri civili, e chiunque sia coinvolto nella progettazione e nella gestione di ambienti interni. Un calcolo accurato del calore necessario, contribuirà al benessere delle persone, alla sostenibilità ambientale e alla riduzione dei costi energetici.

Attraverso questo programma, vi guideremo passo dopo passo nell’apprendimento di questa competenza cruciale e vi forniremo le conoscenze e gli strumenti necessari per affrontare con successo i calcoli in vari contesti.

Calore ventilazione calcolatore

Calore necessario da dare all’aria immessa per riscaldare un ambiente. Dispersioni calcolabili in varie unità di misura

Istruzioni

Vediamo come calcolare il calore che bisogna fornire all’aria per riscaldare un ambiente:

per prima cosa iniziamo ad inserire i valori necessari al calcolo:

inseriamo la temperatura richiesta in ambiente 21.5 °C,

la temperatura esterna -5°C (possiamo anche vedere a fianco quelle di progetto in Italia),

la temperatura in uscita dal terminale 38°C (griglia, bocchetta, anemostato, aerotermo, ecc.),

le dispersioni dell’ambiente nell’unità di misura scelta tra: kW – kcal/h – kJ – BTU (in questo caso sono impostati i kW).

Le dispersioni debbono essere calcolate a parte. Si può utilizzare il programma: Fabbisogno termico presente su questo sito per una indicazione di massima.

Andiamo ad analizzare i risultati:

l’aria necessaria a trasmettere all’ambiente il calore che occorre per avere all’interno 21.5 °C, è di 5.212 mc/h, mentre l’energia occorrente è pari a 76.6 kW.

Sono riportati a titolo indicativo, anche i valori espressi nelle altre unità di misura (da tenere a mente che le dispersioni sono state calcolate in kW, regolarsi di conseguenza).

Facile vero?

Buon lavoro

Altri programmi gratuiti dello stesso genere offerti da itieffe ▼

Calore ventilazione calcolatore

Il programma sotto riportato è di libero utilizzo.

Per accedere alla versione riservata e a pagina intera, bisogna essere iscritti.

Nell’area riservata è possibile scaricare una versione gratuita offline del programma

Ti puoi iscrivere ora cliccando QUI



◄ Indietro