Computo metrico estimativo Regione Lazio 2020

Computo metrico estimativo Regione Lazio 2020 (Opere Pubbliche edili ed impiantistiche del Lazio). Funziona egregiamente ed è completamente gratuito.

Di seguito sono descritte le indicazioni per l’utilizzo del programma.

Un’alternativa gratis ai costosi software a pagamento per la computazione.

Con questo elaborato, si è voluto dimostrare quanto sia semplice inserire qualsiasi prezziario nel programma: Computo metrico estimativo trattato in precedenza.

La Regione Lazio ha messo a disposizione gratuitamente la: “Tariffa 2020 prezzi opere pubbliche edili e impiantistiche” in Excel.

Questa versione è stata sostituita con la versione 2022 (della quale appena sarà possibile reperire il relativo file in Excel, ne prenderà il posto) comprendente modifiche dettate dalle nuove leggi dello Stato.

 

Computo metrico estimativo Regione Lazio 2020.

Suddiviso nelle versioni:

  • Opere edili;
  • Opere stradali e infrastrutture a rete;
  • Sistemazione aree a verde e impianti sportivi;
  • Impianti elettrici;
  • Impianti tecnologici;
  • Opere idrauliche e opere marittime;
  • Piccola manutenzione;
  • Opere di conservazione e restauro
  • Costi della sicurezza;

Con un po’ di manualità è anche possibile fare computi in breve tempo usando come riferimento il disegno allegato (in dwg versione solo per condizionamento ma implementabile per altri settori).

Disegno allegato (dwg versione solo condizionamento).

Istruzioni per l’utilizzo del CME

Il “CME Prova” deve essere usato come riferimento e non va modificato. Tenere sempre intatto.

Bisogna usare esclusivamente il “CME Lavoro”.

Nel CME Lavoro, 

Cancellare tutte le voci (se presenti) SCRITTE IN BLU ALL’INTERNO DELLE COLONNE, inserite nel precedente computo (solo colonne: A – F – J)

NON effettuare operazioni o cancellazioni nelle celle delle colonne C, D, E, G, H, I e K – Contengono le formule di ricerca

Nella colonna L deve essere sempre indicato 1.

La colonna B deve contenere la numerazione progressiva delle voci cioè da 1 a x e va ridisegnata ogni volta. Le righe in eccesso possono essere cancellate.

Provate a fare prove inserendo nel foglio CME Lavoro valori nelle colonne A ed F:

  • nella A i “N.” provenienti dalla colonna A del “Prezziario di riferimento”;
  • nella F la quantità  dell’articolo.

 NOTA 1: Se occorrono più righe, inserirle normalmente e poi applicare le proprietà della riga superiore

 E cioè: selezionare la riga precedente alle nuove, da A a L – posizionarsi sulla cella L e posizionare il mouse in basso a DX – Appare un più (+) – trascinare il tutto in basso fino alla riga vuota finale creata.

Alla fine sarà necessario ristabilire la numerazione della colonna B e riportare i valori della L ad 1

 NOTA 2: Le colonne del CME indicano:

I – Il settore della voce non stampabile;

J – per scrivere note ad uso del computatore, non stampabili;

K – Contatore che indica quante volte la stessa voce è riportata. Tramite filtro sarà possibile decidere se unificare la voce;

L – Inserire il numero 1 se la riga è utilizzata. Serve per operazioni.

Come si procede con la ricerca rapida delle voci

Utilizzare il foglio “‘INDICE” inserito nel programma per orientarsi tra le voci da cercare.

Prima soluzione

Nel “Prezziario di riferimento”, cercare la voce occorrente e nella colonna J (Scelta), una volta trovata inserire:

1 – nel caso di IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO;

2 – nel caso di IMPIANTO ELETTRICO;

3 – nel caso di LAVORI EDILI;

4 – altro.

Una volta decise tutte le voci di computo, inserire il filtro ed usarlo nel seguente modo:

  • con il filtro cercare 1 così tutte le voci decise per l’impianto di condizionamento verranno così elencate in sequenza;
  • selezionare tutti i valori della colonna A (Prezziario di riferimento);
  • accertarsi che ci siano le righe necessarie nel foglio “CME Lavoro”;
  • copiarli con >incolla speciale nella colonna A del CME Lavoro posizionandosi sulla cella A8.

A questo punto tutte le voci scelte dal prezziario verranno riportate nel computo – aggiungere solo le quantità nella colonna F tutte le altre celle (C – D – E – G – H) si riempiono in automatico.

Fare le stesse cose per gli impianti elettrici (2), per i lavori edili (3) e per altro (4).

Il computo è pronto.

Il programma è impostato per stampare le colonne da B a H (se si vuole si può modificare intestazione e piè di pagina).

Seconda soluzione (molto più pratica della prima per i computi di condizionamento a carattere ripetitivo).

Prendere i numeri delle voci che interessano da inserire in colonna A del computo, direttamente dal disegno allegato (CME- Disegno. dwg); vedere esempio pompa (8471), il segno + indica che seguono altre voci dello stesso articolo.

A questo punto tutte le voci scelte dal disegno sono riportate nel computo.

Basta aggiungere solo le quantità in quanto tutte le celle si riempiono in automatico.

Implementare le voci del disegno a piacimento – rimarranno visibili per lavori successivi.

Il programma è impostato per stampare le colonne da B a H (se si vuole si può modificare intestazione e piè di pagina).

Nota per i nuovi prezzi NP

Nel prezziario di riferimento, lasciare sempre in finale righe da utilizzare al bisogno per l’inserimento di nuovi prezzi.

Per computare i nuovi prezzi, riempire direttamente i fogli inseriti (NP1 – NP2 – ecc.).

Per esempio, riportare i valori (descrizione articolo, unità di misura e prezzo) del foglio NP 1 sul prezziario di riferimento alla voce NP1. Digitare sul CME Lavoro il numero 12191 (numero valido per questo prezziario). 

Per aggiungere un nuovo foglio “NP” posizionarsi con il cursore su NP1, tenete premuto il pulsante sinistro del mouse (appare l’icona di un foglio) e contemporaneamente premere Ctrl, spostare il mouse immediatamente alla sua destra e rilasciare. Il nuovo NP è pronto all’uso e con le stesse caratteristiche. Rinominarlo in NP2.

Stesso discorso per prezzi provenienti da altri prezziari da aggiungere a quello utilizzato.

Spero sia abbastanza chiaro. Ovviamente occorre un po’ di manualità nell’uso di Excel.

Di seguito vengono riportati i file messi a disposizione gratuitamente dalla Regione Lazio

itieffe.com >>> Vedi il video ▼

Altri programmi gratuiti offerti da itieffe ▼

error: Content is protected !!