Calcolo fabbisogno termico invernale

Calcolo fabbisogno termico invernale

Programma completo posto in fondo alla pagina

Calcolo fabbisogno termico invernale

Il programma calcola la quantità di calore necessaria a scaldare un ambiente.

Come si calcola il numero di elementi che compongono i radiatori.

Come si calcola la potenzialità del generatore di calore.

Calcoli effettuati nel Sistema Internazionale e nel Sistema Imperiale Britannico.

Elaborato che permette di calcolare velocemente il fabbisogno termico invernale espresso in kW – kcal/h – BTU – kJ, occorrente per scaldare un ambiente.

Il programma dimensiona anche gli elementi radianti necessari ed è applicabile a qualsiasi altro sistema finale di riscaldamento (ventilconvettori, pannelli radianti, serpentine a pavimento, ecc.).

Indica la potenzialità necessaria del generatore di calore.

Vedere anche come calcolare il serbatoio acqua calda sanitaria:

Calcolo capacità e potenza termica serbatoio acqua calda sanitaria“.

Sono presenti dettagliate istruzioni e video dimostrativo.

Istruzioni

Anche se di una facilità disarmante, Vediamo nel dettaglio come funziona il programma.

Il programma, dopo l’inserimento dei dati richiesti, effettua il calcolo in automatico del fabbisogno termico invernale, effettua il dimensionamento e indica la quantità degli elementi che compongono i radiatori. Inserendo il costo ad elemento, si ottiene alche la cifra totale per realizzare l’impianto (solo radiatori).

Calcola inoltre anche quanti elementi di altezze e rendimenti non standard occorrono per ottenere gli stessi risultati.

Iniziamo con l’inserimento dei dati

Vediamo il dettaglio

1 – tipo di costruzione: fare una scelta nel menu a tendina scegliendo tra “ottima e pessima” (dovreste sapere come è costruita);

2 – effettuare scelta tra metro (Sistema Internazionale) e piede (Sistema Imperiale Britannico);

3 – temperatura esterna: indicare la Temperatura di progetto della vostra zona climatica scegliendo tra -15 e +5°C;

4 – risultati in: effettuare la scelta dell’unità di misura stabilita per i calcoli (BTU – kcal/h – kJoule – Watt – kW);

5 – inserire la destinazione e le misure lineari dei locali, 

6 – altezza: indicare i valori;

7 – esposizione: tramite una piantina provvedere ad identificarla e riportarla;

8 – inseriamo l’aumento percentuale di sicurezza del generatore di calore (tra 10 e 25%). 

9 – radiatori interasse standard mm: in base agli spazi a disposizione per installare i radiatori, si scelga un interasse appropriato;

10 – inseriamo il costo nella valuta desiderata di ogni singolo elemento;

11 – inserire radiatori con interassi e rendimenti diversi (termoarredo).

Fine inserimento dati.

Terminata la fase di inserimento dei dati, andiamo ad analizzare i risultati.

Vediamo il dettaglio

A – metri quadrati da scaldare per ogni singolo ambiente;

B – metri cubi da scaldare per ogni singolo ambiente;

C – energia occorrente per scaldare ogni singolo ambiente espressa nella misura indicata al punto 4 (Risultati in ►). L’energia può essere scambiata anche con altri sistemi di riscaldamento (ventilconvettori, pannelli radianti, serpentine a pavimento, ecc.).

D – totale dei metri quadri da scaldare;

E – totale dei metri cubi da scaldare;

F – risultati nell’unità di misura prescelta;

I – riepilogo della grandezza e del numero di elementi che occorrono;

M – numero reale degli elementi occorrenti.

Esistono molti tipi di radiatori: scalda salviette, termo arredo ecc. 

A tal proposito, nell’ultima sezione del programma, è possibile effettuare il calcolo anche di elementi di diversa fattura   

Inserire i dati ove richiesto, si troverà il numero degli elementi necessario a fornire calore agli ambienti interessati.

Buon lavoro

itieffe.com >>> Guarda il video ▼

Guarda gli altri programmi gratuiti offerti da itieffe ▼

Il programma sotto riportato è di libero utilizzo.

Per accedere alla versione riservata (vedi sotto), a pagina intera e senza pubblicità, bisogna essere iscritti.

Ti puoi iscrivere ora cliccando QUI

error: Content is protected !!