Come si progetta un impianto a ventilconvettori

Come si progetta un impianto a ventilconvettori (fan coil)

Guida esplicativa indicante come si progetta un impianto a ventilconvettori

Benvenuti a questa guida dedicata alla progettazione di impianti a ventilconvettori. Gli impianti a ventilconvettori rappresentano una soluzione versatile e efficiente per il riscaldamento e il raffreddamento degli ambienti, sia residenziali che commerciali. Questa guida è stata creata per fornirvi una panoramica completa dei principi e delle fasi coinvolte nella progettazione di tali impianti, consentendovi di creare sistemi di climatizzazione ottimizzati e performanti.

Nel corso di questa guida, esploreremo le diverse fasi coinvolte nel processo di progettazione di un impianto a ventilconvettori:

  1. Concetti Fondamentali dei Ventilconvettori: Inizieremo con una panoramica dei concetti chiave legati ai ventilconvettori. Imparerete come funzionano, le loro applicazioni e come influenzano il comfort termico degli ambienti in cui vengono installati.
  2. Valutazione delle Esigenze: Vi guideremo attraverso il processo di valutazione delle esigenze dell’ambiente da climatizzare. Imparerete come considerare parametri come dimensioni dell’ambiente, isolamento termico, orientamento e carico termico per determinare le specifiche necessità di riscaldamento o raffreddamento.
  3. Selezione dei Ventilconvettori: Esploreremo le diverse opzioni di ventilconvettori disponibili sul mercato e vi forniremo linee guida per selezionare l’unità più adatta alle esigenze del vostro progetto. Considereremo fattori come la capacità di riscaldamento/raffreddamento, la distribuzione dell’aria e l’efficienza energetica.
  4. Progettazione dell’Impianto: Discuteremo le fasi di progettazione dell’impianto, inclusa la disposizione delle unità nei locali, il dimensionamento dei condotti e la scelta delle tecnologie di controllo. Imparerete come integrare efficacemente i ventilconvettori nell’ambiente circostante.
  5. Installazione e Manutenzione: Infine, esploreremo le considerazioni relative all’installazione e alla manutenzione degli impianti a ventilconvettori. Vi forniremo suggerimenti per un’installazione corretta e una manutenzione regolare al fine di garantire il funzionamento ottimale nel tempo.

Siamo convinti che questa guida vi fornirà una base solida per affrontare la progettazione di impianti a ventilconvettori in modo efficace e professionale. Che siate progettisti, tecnici, ingegneri o semplicemente interessati al mondo della climatizzazione, vi invitiamo a esplorare questa guida e ad applicare le conoscenze acquisite per creare ambienti interni confortevoli ed efficienti.

Come si progetta un impianto a ventilconvettori (fan coil)

Per prima cosa diamo un’occhiata agli ambienti da condizionare:

apriamo il programma

Carico termico estivo – split system e ventilconvettori e riempiamo tutti i campi richiesti:

L’ultima riga ci fornisce la potenzialità in kW necessaria a condizionare ogni singolo ambiente sia in regime estivo che invernale.

Il gruppo frigorifero a pompa di calore, in regime invernale, dovrà fornire acqua ad una temperatura di circa 40/45 °C. Tale temperatura dell’acqua, visto che si utilizza la batteria progettata per il regime estivo, è sufficiente a fornire il calore necessario agli ambienti.

La potenzialità del gruppo frigorifero in kW (termici) determina anche quanto questo assorbirà in kW.

Nella speranza che qualche nozione di disegno Cad l’abbiate (ma anche a matita va bene), si passa con la collocazione dei fan coil (rapportati con i carichi ambientali) nei singoli ambienti.

Potete anche scaricare i blocchi Cad per condizionamento da questo link:

Blocchi condizionamento

Prendiamo in considerazione ventilconvettori (vedi) da circa 3 kW e collochiamoli:

Nella sala riunioni si potrebbero adottare anche altre potenzialità (esempio 6 kW x 3).

Alimentiamo idraulicamente i ventilconvettori:

Consideriamo di poggiare il gruppo frigorifero su putrelle IPE 100

Per il calcolo delle dimensioni delle tubazioni si usa Dimensionamento tubazioni acciaio

invece per il calcolo del peso Tubi acciaio (DN) – calcolo peso superficie

Per il dimensionamento del vaso di espansione si usa Calcolo volume vasi espansione.

Altri programmi utilizzabili:

Realizziamo anche la linea della condensa che in questo caso avrà termine nel WC, tramite sifone che garantisca la non propagazione di eventuali odori molesti.

Diamo un’occhiata anche al sistema di espulsione aria esausta effettuata tramite estrattore in linea da 200 m³/h e scaldiamo il bagno e antibagno mediante ventilconvettori elettrici da 1 kW.

scelti per te da itieffe ►

Infine calcoliamo la sezione del cavo elettrico di alimentazione del gruppo frigorifero con

Dimensionamento cavi elettrici – calcolatore

Come si nota, con pochi passaggi e avendo tutto sottocchio, si può computare tutto quello che occorre per la realizzazione dell’impianto usando il programma Computo metrico estimativo facendo attenzione a trovare i “n. prezziario” giusti. Non tutti quelli indicati nell’esempio corrispondono.

Possiamo anche effettuare nuovi prezzi sempre con lo stesso programma

Facile vero?

Buon lavoro

scelti per te da itieffe ►

Altri programmi gratuiti dello stesso genere offerti da itieffe ▼

◄ Indietro

error: Alert: Content selection is disabled!!