Calcolo condensatore sfasamento

Calcolo condensatore sfasamento

Calcolo condensatore sfasamento

Il funzionamento di un motore asincrono trifase è dovuto dall’alimentazione effettuata con corrente a tre fasi sfasate fra di loro di 120°

È possibile alimentare lo stesso motore con corrente monofase nei casi in cui la potenza richiesta non sia del 100% (e lo stesso non supera determinate potenze) tramite un condensatore di sfasamento

Il rendimento non sarà elevato perché lo sfasamento ottenuto non è quello ottimale.

Si potrà comunque applicare per svariati utilizzi:  elettropompe, ventilatori centrifughi ed elicoidali, trapani e per tutte quelle macchine di potenza contenuta e che non richiedono elevate correnti allo spunto

La maggioranza dei casi riguarderà il collegamento a triangolo, adatto per un motore 220-380 V trifase alimentato con 220 V monofase.

Nella figura seguente sono riportati i collegamenti per motori asincroni trifasi alimentati in monofase con collegamento a stella e a triangolo e con senso di rotazione orario e antiorario.

triangolo
stella

Il condensatore produce lo sfasamento necessario per ottenere un campo magnetico rotante all’interno del motore

L’entità dello sfasamento è la risultante della capacità e della corrente in gioco, per questo motivo lo sfasamento non potrà mai essere ottimale, varia con il carico e sarà sempre un compromesso

Un motore così alimentato non potrà mai fornire la potenza di targa, con il valore qui calcolato la potenza si riduce al 60-70% ed è un compromesso per il funzionamento con carichi limitati e medi

La più alta coppia di avviamento per motore monofase si ottiene quando il ritardo otteniamo con il nostro condensatore è di 90°

Per i casi in cui il carico è sempre elevato è possibile aumentare la capacità per ottenere maggior potenza, attenzione però, in tal caso non deve lavorare a vuoto o con deboli carichi, si rischia di bruciare il motore

È falso pensare che con un condensatore più grande ottiene più potenza, addirittura si potrebbe sviluppare un guasto nell’utilizzatore

La maggiore penalizzazione di questo tipo di collegamento si verifica in fase di avviamento, la coppia disponibile é il 30-40 % di quella ottenibile con il motore alimentato normalmente

Avvertenze

Si ricorda che in questa particolare applicazione il condensatore è soggetto a correnti elevate e ripetute inversioni di polarità, se non è adatto al lavoro da svolgere può esplodere

Utilizzare solo condensatori non polarizzati con tensione massima di lavoro del 15-20% superiore a quella di alimentazione del motore e realizzati per la corrente alternata