Fattore di potenza


Valori tipici del Fattore di potenza (cos Ø)


Versione html compatibile con la maggior parte dei browser

Il fattore di potenza (cos Ø) misura un fenomeno che si manifesta quando i carichi non sono puramente resistivi (come una lampada o una stufa) ma includono avvolgimenti elettrici o condensatori.

Tali carichi immagazzinano l’energia sotto forma di campo magnetico (nel caso siano avvolgimenti di filo) o di campo elettrico (per i condensatori) e la restituiscono ciclicamente ad ogni semionda alla rete, senza realmente “consumarla”. Una parte della corrente quindi transita “avanti e indietro”, può essere misurata, ma non contribuisce realmente al consumo “vero” in Watt (si parla di Potenza Attiva”). Ecco perché il consumo “vero” è sempre inferiore al valore in V.A. (e qui si parla di “Potenza apparente”)Si manifesta uno “sfasamento tra tensione e corrente” che viene espresso da un valore detto cos Ø (coseno trigonometrico dell’angolo tra i vettori di tensione e corrente, chiamato con la lettera greca “Ø”).

Il cos Ø o fattore di potenza può variare tra 0 e 1.
La potenza attiva è espressa in Watt ed è uguale a:
Potenza Attiva (Watt) = Potenza Apparente (VA) x fattore di potenza W = VA x cos Ø